Not Museum of Art

Arte come scambio senza luoghi né persone

Archivio per gennaio, 2008

AS002 (X17284211174) – On YouTube

Questi otto secondi sono in attesa di una risposta video che caricherò con la giocata fatta.

Annunci

AS002 (X17284211174) – Lotto contro il Lotto

Giunto giusto il momento di presentarvi un secondo segno trovato su una banconota. Stavolta la banconota è da 5 euro (ricordo che l’AS001 era, invece, da 20 euro… e soprattutto era meno semantizzata). Prosegue l’archiviosegni antropologico.
L’ho ricevuta in resto dal Bar Firenze per due cappuccini con latte di soia… anzi, a dire il vero l’ha ricevuta Peja e gliel’ho subito sequestrata dandogli in cambio una banconota incontaminata!

Ecco a voi lo splendido esemplare…

AS002

Vediamolo da più vicino (cliccateci per vederlo ancora meglio e scaricarvelo)…

lotto noma 5 euro

.

.

.

IPOTESI 1

Lotto sport? (Non vi consiglio di NON andare sul loro sito ufficiale per via di una musica deprimente che un sistema flash malfunzionante non permette di disattivare definitivamente)

Lotto

Forse è la più plausibile, il più diretto dei riferimenti. Una madre che va a comprare i scarpini al figlio che li voleva proprio di quella marca… si, quella marca lì, come si chiama?… Fammela segnare da qualche parte, và…

.

.

.

IPOTESI 2

Trattasi allora di colta citazione da Ariosto?

Ariosto, precursore di NoMA

Ecco un suo sonetto:

Sonetto di Ariosto

Ringrazio www.classicistranieri.com/ e www.books.google.com/ per aver reso disponibili e fruibili gratuitamente il testo.

Non del tutto impossibile.

Non del tutto impossibile, dicevo, ma poco verosimile.

.

.

.

IPOTESI 3

E comunque preferisco immaginare che abbia a che fare con il famoso gioco che arricchisce le tasche dell’erario. Il lotto.

Lo preferisco perché mi ha fatto venire un’idea per riutilizzare la AS002 e farla diventare una C006 in un modo piuttosto interessante.

Avevo già fatto l’anno scorso una cosa simile. Avevo comprato un biglietto gratta e vinci e non l’ho mai grattato. Sta ancora nel mio archivio. Mi piace pensare di aver scambiato un quinto della mia opera con un biglietto “vincente” da 100000 euro!

Con questa banconota, invece, giocherò al lotto: ma stavolta non da solo. Insieme a tutti voi. Vorrei che decidessimo insieme come e quando giocare quei cinque euro, dividendo poi l’eventuale vincita per il numero di tutti i partecipanti.

Internet pullula di siti che spacciano sistemi matematici infallibili e tracciano serie improbabili basate su nessun criterio. Cito alcuni indirizzi veramente da ridere:

http://www.pianetalotto.it/

http://www.lottoscientifico.com/

http://www.lottoced.com/

http://www.camelott.it/ (un premio a quest’ultimo per il nome)

Mentre in questi siti si millantano sistemi scientifici per vincere al gioco, a me interessano esperienze artistiche per giocare. Giocare e vincere tutti insieme, a discapito della vittoria. (Esco un momento dal mio ruolo NoMA per dire che in quanto studioso sto scrivendo un saggio su arte e scienza, ma non potrò pubblicarlo qui prima del catalogo. Se avete suggerimenti o indicazioni, vi prego di commentare. Presto vi dirò di più)

Aspetto i vostri suggerimenti sulla giocata. Giochiamo tutti insieme!

D08000000005 (Y13252157731) – Testo e traduzione

Den Fortschritt (progresso) des öffentlichen Geistes (spiriti) zeigt deshalb die Zunahme (aumento) von Einrichtungen (arredamento, allestimento, fondazione, istituzione), durch die hindurch der einzelne solche Zwecke wenigstens indirekt erreichen kann, deren unmittelbare Gewinnung für ihn schwer oder unwahrscheinlich ist. Jedes Werkzeug, das die Kraft der menschlichen Hand durch Umwege und Umformungen eine Wirkung erzielen läßt, die ihr bei unmittelbarer Einwirkung auf das zu gestaltende Objekt versagt bliebe, jede rechtliche Einrichtung, die dem erklärten Willen einer Person eine Folge sichert, die er durch die bloße ihm eigene Kraft nie erreichen könnte, jede kirchliche Gemeinschaft, die dem religiösen Empfinden durch den Zusammenschluß …

D08000000005

In italiano…

Pertanto, la crescita delle istituzioni grazie alle quali l’individuò può raggiungere, almeno in modo indiretto, quei fini il cui conseguimento immediato è per lui difficile o improbabile, testimonia il progresso dello spirito pubblico. Ogni strumento che la forza della mano umana, per vie indirette e modificazioni, porta al raggiungimento di un esito che le sarebbe precluso con un intervento diretto sull’oggetto da formare, ogni istituzione giuridica che alla volontà dichiarata di una persona garantisce un seguito che la volontà non potrebbe mai ottenere con le proprie forze, ogni comunità ecclesiastica che attraverso l’unione…

D08000000005 (Y13252157731)

Con non poca fatica, ecco il quinto Simmel.

C08000000004 (X15530313611) – On YouTube

Altri otto secondi di NoMA

C08000000004 (X15530313611) – I’m not the only one… and waiting for 003!

I’m not the only one.

Non sono il sono a lavorare su NoMA, il Not Museum of Art è di tutti.

noma 5 euro

Apparte gli amici e i frequentatori assidui del blog (è notizia di poco fa che il mio amico Emma ha creato la sua prima C08, e attendo che il fenomeno si propaghi), separatamente, e da anni, si lavora per il Not Museum of Art.

Ecco un esempio (tratto da StickerAward2007), che ho voluto celebrare con una C08.

Not my NoMA

D08000000004 (Y10464945508) – Testo e traduzione

Der Unterschied zwischen rohen und kultivierten Zuständen mißt sich an der Zahl der Glieder, die zwischen der unmittelbaren Handlung und ihrem schließlichen Zwecke liegen; wo die Kette der Ursachen und Wirkungen nur kurz und bruchstückweise bekannt ist, muß zur Verwirklichung eines Zweckes dasjenige Geschehen herbeigeführt werden, welches ihn unmittelbar realisiert. NUr liegt aber auf der Hand, daß dieses Geschehen sehr oft nicht direkt erreichbar sein wird, und während der niedrig kultivierte Mensch in diesem Fall auf sein Ziel verzichten muß, wird der höherstehende ein Verfahren einschlagen, das zwar nicht den Zweck selbst, aber irgend ein anderes Geschehen herbeiführt, das seinerseits auf jenen hinleitet.

Tradotto in italiano:

 

La differenza tra condizioni primitive e condizioni civilizzate si misura sul numero degli elementi che si frappongono tra l’azione immediata e il suo obiettivo finale. Dove la catena delle cause e degli effetti è nota solo in parte e in modo frammentario, è necessario, per il raggiungimento di un fine, suscitare un fatto capace di realizzarlo in maniera immediata. Ora è però evidente che tale fatto molto spesso non è attuabile in modo diretto, e mentre in questo caso l’uomo primitivo deve rinunciare al suo fine, l’uomo più civilizzato si avvarrà di un procedimento attraverso cui potrà pervenire non già al fine stesso, ma a un qualche altro ève nto che a sua volta conduce verso il fine.