Not Museum of Art

Arte come scambio senza luoghi né persone

C08000000006 (M11948649277) – Ancora su NoMA come postfuturismo

Torno a parlare di futurismo e del suo sorpassamento in senso antispettacolare con la C06 (ne parlavo qui, contrapponendo il neo-futurismo di Graziano Cecchini al post-futurismo di NoMA).

La citazione è evidente, ed il passaggio piuttosto semplice, ai limiti del banale: dall’onomatopea clamorosa e farstornante del movimento meccanico inneggiato da Filippo Tommaso Marinetti e dai suoi amici, all’onomatopa meno efficace, più convenzionale, che richiama il rumore dei soldi, al loro fruscìo, al loro tintinnìo nel momento dello scambio..

Tuttavia si chiarisce solo così l’uscire dell’arte al di fuori dell’opera stessa. Non c’è quel legame diretto fra il segno ed il suo significato, ma c’è il significato che scatta nel momento stesso dell’uso (nel ricollegare l’uso al segno descritto), ed ovviamente al riferimento citazionistico.

Annunci

2 commenti»

  noma08 wrote @

Per questo pezzo ringrazio Peja, e lui sa perché.

Lui sa anche in seguito a cosa vada considerata questa banconota.

  PEJA wrote @

Bhè, in realtà sarei io a dover ringraziare te, non trovi? Quì un confluire di ritornanze (inaugurazione di N0MA08/dono capodanniano, 5€prodotte/5€spese, l’interesse innato di NOMA/la passione innata di PEJA, e così via…) farebbe parlare per ore i tuoi lettori, se solo sapessero tutta la verità…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: