Not Museum of Art

Arte come scambio senza luoghi né persone

AS003 (S01281224437) – 21…?

Stamattina, prima di andare in biblioteca con mio fratellino come ogni sabato mattina, ci siamo nutriti al bar.

Io con il mio solito cappuccino di soia, Mario con un succo d’ananas; e due cornetti: uno integrale per me, uno con la marmellata per lui. Come resto il cassiere, uno di quelli che fa parte della moltitudine dei non-votanti alle prossime elezioni (o dichiarantesi tale, con i clienti, mentre serve) , mi ha dato, nel resto, una banconota da 5 euro piuttosto stropicciata.

AS003 NoMA banconota da 5 euro

Ho visto subito il suo stato di degradazione mentre me la porgeva, ma il segno blu era sul rovescio, e l’ho potuto vedere solo quando ho avuto il pezzo tra le mie mani.

Con gioia, curiosità e la fantasia ormai eccitata, sono andato con mio fratello a studiare geometria e aritmetica nella Biblioteca comunale di Ladispoli, nella sala ragazzi, dove possiamo anche parlare tra di noi.

Glio ho chiesto perché, secondo lui, qualcuno avesse scritto quella cifra sulla banconota. Lui mi ha risposto: “Chi ti ha detto che si tratta di un numero?”

Leggasi: il cappello vs il boa che mangia un elefante!

piccolo principe

Annunci

5 commenti»

  PEJA wrote @

Potrebbe anche essere uno schizzo dell’edificio di Le Corbusier di cui ti parlavo… Forse lo svizzero aveva già lasciato dei segni NoMA, delle tracce per essere meglio ricordato ai nostri tempi…

  noma08 wrote @

Ahah, quanto hai ragione… Non ce lo avevo proprio visto, ma l’accostamento è veramente calzante!

Linko un’immagine del progetto di Le Corbusier che hai citato, a beneficio dei lettori

  unaltrasera wrote @

Sarà il colore , sarà il gesto ondulato, ricorda qualcosa di acquatico
(certamente non ricorda un ventuno;))

mi domndo cosa stessi complottando con quel libro su winckelmann, schelling e..(Schlegel?)

  patrizia wrote @

Molto attraente il sito e il nome ed il concetto di base.
L’Arte è così : ti spiazza sempre. E ti diverte. Non mi piace l’arte aggressiva e prepotente, prefersico l’Arte che permette un sorriso, magari sarcastico. Dà più speranza. Speranza in quello che verrà. Sarà diverso, sarà altro, ma non per forza qualcosa di male o di brutto. So che dire Brutto apre un mondo di discussioni, anche se in realtà si capisce subito che cosa voglio intendere.
Un abbraccio..

  sbardella wrote @

Cara Patrizia, grazie per il tuo commento.
Non sono abituato a riceverne, per l’attività che porto avanti in questo specifico blog.

Mi pfa piacere che tu dalla mia attività colga quello che vorrei venisse colto. Vale a dire lo psiazzamento ed il sarcasmo. Sono due elementi che, insieme alla costanza e alla critica sono gli elementi centrali di questo lavoro.

Ti ringrazio e ti saluto.

Grazie per il sostegno!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: