Not Museum of Art

Arte come scambio senza luoghi né persone

Archivio per arte

CP11 – Arte terapia

Ma la Sua, è una specie di arteterapia?

Mmmm…

C’è bisogno di una cura, di una magia…

CP11 - Arte terapia

CP11 - Arte terapia

D08000000019 (Y09218236051)

Nuovo Simmel

D08000000018 (Y11958754717) – La 19 ai 20eventi, per 20e20, che dovrebbero fare 40, ma fanno molto meno

Assenze. Silenzi. Diceva un signore morto l’anno scorso che non si può non comunicare (One cannot not communicate). Anche il silenzio dice qualcosa. Probabilmente anche l’assenza dice qualcosa. Alle voilte anche più di una presenza. Infatti un regista italiano ancora non morto, in un suo vecchio film faceva dire ad un suo personaggio (interpretato da se stesso), il quale era stato invitato ad un party: “Mi si nota di più se vado e me ne sto fermo lì in un angolo (silenzio), o se non vado per niente?” (cito a memoria).
Anzi… meglio che citare a memoria… ve lo cerco su U-Tube…
Eccolo (va visto – possibilmente anche il film completo…)

Tuttavia ho l’impressione che il suo assioma non valga più poi tanto. In mezzo a tanto rumore chi vuoi che si accorga di una piccola assenza silenziosa?

Però, alla mia assenza nel blog corrispondente alla mia asenza da Ladispoli a sua volta una presenza altrove. Chissà allora se il termine giusto sia proprio quello di assenza o di silenzio. Fatto sta che in questi giorni ho lavorato sodo a Poggio Moiano nella duplice veste di curatore ed artista. Ero lì, infatti, per organizzare i 20eventi 08 e per dar luogo anche all’ultimo lavoro che ho fatto con EmErgEnzE, 20e20.

A breve pubblichheremo sul nostro sito e sul nostro blog spiegazioni e documenti di quest’ultima nostra esperienza paleotelematica (perdonatemi questo neologismo che mi è venuto sul momento. Non l’ho messo solo per incuriosire il lettore e creare attesa!). Quindi non anticipo nulla e posto solo una foto scattata da Sarah, mentre io ed Emma parliamo in video conferenza, mentre Lorenzo e Giuls ci riprendono con le videocamere… che la dice lunga (anche se di una profondità tutta appiattita su uno schermo – tutto incluso).

20e20 - Foto di Sarah L'Epée

Intanto colgo l’occasione di aver speso il diciottesimo Simmel proprio a Poggio Moiano per parlarvi di 20eventi (il festival di arte contemporanea nella quale ho proposto come curatore di inserire una performance di EmErgEnzE, che si è chiamata 20e20).

La formula di questo festival che si svolge da tre anni sparso in diverse città della Sabina è quello di invitare un noto artista internazionale a capo di una scuola d’arte a far lavorare i propri allievi a stretto contatto con il territorio (per questo può dirsi un’attività affine a quelle di EmErgEnzE). In più l’organizzazione riserva alcuni spazi per artisti italiani (e qui ci siamo incastionati noi come EmErgEnzE)

Da questa esperienza vissuta posso trarre alcune conclusioni.

Il dialogo che c’è stato fra gli artisti inglesi ed il territorio è stato purtroppo non sufficiente. Si è risolto alcune volte in un bisticcio visto la reazione di rigetto di alcuni abitanti (che hanno offeso gli artisti e i curatori anche con atti vandalici). Altre volte con l’indifferenza. Poche con la curiosità e l’interesse.

Devo tenere conto e riflettere su questo fattore. Sia per EmErgEnzE, sia per la prossima edizione di 20eventi.

Altra conclusione, molto meno problematica della prima: i “maccaruni” di Poggio Moiano sono una vera leccornia! I 10 euro che ho lasciato da Maria Fontana sono senza dubbio tra i migliori spesi della serie NoMA…

D08000000017 (Y13316805721) – Benactiv Gola

Sono stato malato.

Trovo assurda e stimolante la liturgia dei malati che si ritrovano per diversi motivi in quel luogo freddo a cercare rimedi alla loro condizioni, il pharmacon.

Mi sono recato in farmacia a comprare uno spray per il mal di gola, e lì ho spesa la D08000000017.

Due giorni dopo la mia ragazza ci sarebbe tornata per comprarmi la tachipirina.

noma

Il pomeriggio che ho trascorso al letto ho letto (io, ipocondriaco per vocazione) il foglietto illustrativo del medicinale in questione, il beneamato Benactiv Gola. Non voglio commentare il suo effetto (che nel mio caso è stato: calmare un po’ il mal di gola, ma nulla potere contro l’imminente febbre) ma vorrei parlare della sua effettualità. Benedetto Croce avrebbe detto: “la condizione effettuale della malattia, e non l’astrazione da questa condizione” (parafrasando). Il rapporto effettuale tra il mio mal di gola e il benactiv gola si concentra in due momenti. Uno di questi è quanto ho assunto il medicinale; un altro, ma priecedente, risale a quando ne ho letto le avvertenze, le modalità d’uso…

In particolare mi ha fatto pensare a NoMA la così scarsa necessità che il messaggio sia leggibile.

Con le avvertenze del foglietto illustrativo si entra in un mondo che non è né quello della medicina né quello della malattia. Un universo di giustificazioni e spiegazioni esatte, dettagliate e precise: quindi totalmente inutili.

Le spiegazioni sono (come nell’arte) inutili e sono piene di luoghi comuni (leggi sempre lo stesso, “tra parentesi”). La medicina, infine, ha la presunzuione di essere BENE ACTIV (vedi sempre il tra parentesi “…”).

NoMA

01.0 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE
BENACTIV GOLA 0.25% spray
02.0 COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA
100 ml di soluzione contengono:
Principio attivo: Flurbiprofen 250mg
03.0 FORMA FARMACEUTICA
Spray per mucosa orale
04.0 INFORMAZIONI CLINICHE
04.1 Indicazioni terapeutiche
Trattamento sintomatico di stati irritativo-infiammatori anche associati a dolore del cavo orofaringeo (ad es. gengiviti, stomatiti, faringiti), anche in conseguenza di terapia dentaria conservativa o estrattiva.
04.2 Posologia e modo di somministrazione
2 spruzzi 3 volte al giorno indirizzati direttamente sulla parte interessata.
Ogni spruzzo eroga 0.2 ml di soluzione, equivalenti a 0.5 mg di principio attivo.
Non superare le dosi consigliate.
04.3 Controindicazioni
Ipersensibilità verso i componenti del prodotto o sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico, verso l’acido acetilsalicilico o altri farmaci antiinfiammatori non steroidei.
04.4 Speciali avvertenze e precauzioni per l’uso
Alle dosi consigliate, nell’usare flurbiprofen come soluzione spray per la mucosa orale, l’eventuale deglutizione della soluzione non comporta alcun danno per il paziente, in quanto tali dosi sono largamente inferiori a quelle comunemente utilizzate nei con flurbiprofen per via sistemica.
L’uso di BENACTIV GOLA Spray, specie se prolungato, può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione o di irritazione locale; in tali casi occorre interrompere il trattamento ed istituire, se necessario, una terapia idonea.
Dopo alcuni giorni di trattamento senza apprezzabili risultati consultare il medico.
Il prodotto contiene para-idrossi-benzoati che possono causare reazioni allergiche di tipo ritardato, quali dermatiti da contatto; più raramente possono provocare reazioni di tipo immediato, con orticaria e broncospasmo.
TENERE IL MEDICINALE FUORI DALLA PORTATA DEI BAMBINI.
04.5 Interazioni
Non sono note interazioni di BENACTIV GOLA Spray con altri farmaci.
04.6 Gravidanza
Nelle donne in stato di gravidanza e durante l’allattamento il prodotto va utilizzato nei casi di effettiva necessità, sotto il diretto controllo del medico.
04.7 Effetti sulla capacità di guidare e di usare macchinari
L’impiego di flurbiprofen non risulta interferire sullo stato di veglia del soggetto.
04.8 Effetti indesiderati
L’uso di BENACTIV GOLA Spray, specie se prolungato, può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione o di irritazione locale; in tali casi occorre interrompere il trattamento ed istituire, se necessario, una terapia idonea.
Comunicare al proprio medico o al farmacista la comparsa di effetti collaterali non descritti nel presente foglio illustrativo.

AS05 (X21224006876) – Il solvente e la soluzione

Ultima traccia trovata, qualche giorno fa.

Ricevuta nel resto di un film al cinema.

Oltre il senso e la sensazione, che nella traccia trovano la scaturigine. Oltre la volontà ed il calcolo.

Somma, accumulazione e valore.

Non sono un fine. Esse? Ed io?

Io traccio con la penna sulla carta filigranata, deturpando il senso della traccia che Simmel lasciava sui suoi fogli. Gli stessi segni. Ma sciolti ed illegibili; dispersi.

Qualcuno ha tracciato con la penna sulla carta filigranata, cercano la soluzione, la quantità, il valore. Un fine ben preciso. La sapeva che quello è solo inchiostro su carta? Ci si legge Pitagora in lui?

Enigma. Dubbio. Indicibilità detta.

L’arte è la soluzione?

Dichtung. Indovinello.

Indovinello veronese

Dunque non è solo il solco o la traccia, come abbiamo a volte detto.

Arte è anche il dubbio e l’enigma che nella traccia trova luogo.

Mescola le idee e le annoda attorno ad un nocciolo vuoto.

L’arte non è la soluzione; l’arte è il solvente.

NoMA è circolazione.

AS004 (U44511764612) – NoMA, il settantatreesimo primo

Il fatto che questa volta il tratto che ho incontrato su una banconota sia chiaramente una cifra numerica, non chiarisce molto il suo significato.

In questi casi non meno che nei casi in cui il tratto è solo uno schizzo o un preciso segno linguistico mi diverto a pensare a degli scenari possibili.

Cosa poteva stare a significare quel “72”, cosa significa per noi?

Wikipedia da un buon panorama numerologico sul 72, ma per quanto un compendio di quel tipo possa essere ampio non potrà mai includere il vero senso della traccia, perché la traccia non è semantizzabile a priori a partire da uno schema o da un catalogo (dall’ottocento in poi sappiamo che non è più così).

Un link molto interessante che mi ha restituito Google in prima pagina cercando “72” è una pagina di un blog sulla kabbalah, e sui 72 nomi di dio.

Non posso condividere il finalismo che si propone in questo approccio, ma mi piace citare una frase quella pagina: “Con l’uso dei 72 Nomi, gli Israeliti superarono la negatività basata dell’ego”. Questa frase potrebbe essere fatta propria de NoMA, nella sua primaria innumerabilità, inquantificabilità.

L’inquantificabilità e la mancanza di un valore (monetario quanto teleologico) di NoMA, lo rende evidentemente estraneo anche alla strana regola del 72, esposta in questa pagina. Regola che parte dalla numerizzazione di dio che si è fatto denaro.

D08000000012 (Y13889360602)

Il dodicesimo Simmel

NoMA D08000000012 perniola